Logo - Animali
 


Conoscere e amare gli animali:
Luccio


╚ detto, a ragione, squalo d'acqua dolce
Distribuzione geografica
habitat

Il luccio ha la cattiva reputazione, peraltro del tutto giustificata, di essere il pesce predatore pi¨ feroce che vive nelle acque dolci del nostro emisfero. D luccio predilige le acque calme dei laghi e dei fiumi con corrente relativamente debole. Evita i corsi d'acqua torrentizi ove gli sarebbe difficile rimanere immobile, in agguato, per sorprendere le sue prede.
Malgrado le grosse dimensioni pu˛ passare assolutamente inosservato quando resta immobile tra la vegetazione sommersa, mimetizzato alla perfezione dalla sua colorazione a bande verticali chiare su fondo scuro.
La struttura del suo corpo, con le pinne inserite molto indietro e la coda assai robusta, gli consente un'accelerazione straordinaria. ╚ in grado di piombare letteralmente su un pesce che si trova 9-10 metri davanti a lui, afferrandolo prima che quello possa rendersi conto del pericolo. La tremenda bocca del luccio non ha nulla da invidiare a quella di uno squalo. Armata da numerosi denti acuminati e ricurvi all'indietro come uncini, si spalanca consentendo al luccio di catturare e trattenere qualsiasi preda abbia deciso di ingoiare.
La voracitÓ del luccio Ŕ leggendaria e tuttavia gli inizi della sua vita sono assai modesti. I giovani lucci si nutrono di dafnie, di girini e poi di piccoli pesci e di avannotti di altre specie. Man mano che cresce adegua alla propria la taglia delle sue prede. I lucci adulti divorano tutto ci˛ che si muove nell'acqua e aggrediscono perfino le anatre, le gallinelle d'acqua e le folaghe.

 

Oviparo.
Covata: 40000-50000 uova.
Schiusa degli avannotti: 2-3 settimane

Peso: fino a 23 kg
Lunghezza: fino a 1,35 m

Nei primi 10 giorni
gli avannotti si nutrono
del vitello dell'uovo

Tipo:
Vertebrati
Classe:
Osteitti
Ordine:
Salmoniformi
Sottordine:

Famiglia:
Esocidi
Genere e specie:

Esox lucius
(luccio)

 
 
 

 

 

© Copyright 2003- - webrun.it