Logo - Animali
 


Conoscere e amare gli animali:
Libellula


Il pi bell'ornamento di stagni e paludi
Distribuzione geografica
habitat

Non v'è dubbio che le libellule siano gli insetti più belli della fauna europea: la specie qui illustrata è inoltre una delle più notevoli della famiglia. Il maschio è caratterizzato da una colorazione azzurro-cielo, con bande nere ad anello sull'addome sottile ed allungato, che conferisce all'insetto il suo elegante aspetto. Non meno aggraziato è il volo della libellula: osservare una colonia di libellule durante il volo nuziale è uno spettacolo indimenticabile per ogni amante della natura che abbia avuto la fortuna di assistervi. In questa specie i sessi differiscono per la colorazione, mentre i maschi, come abbiamo detto, sono azzurri, le femmine sono di colore verde, tendente più o meno al giallo. Le ali, solcate da sottili nervature, sono talmente leggere e trasparenti da risultare persino invisibili quando l'animale sta posato sullo stelo di una graminacea. L'ambiente di queste libellule è limitato alle rive degli stagni, dei fiumi a corso lento e di alcuni piccoli laghi. Di solito si vedono posate sui cespugli, ma si alzano subito in volo al nostro avvicinarsi, per tornare a posarsi un po' più in là: non sono buone volatoci e preferiscono star tranquille a prendere il sole tra l'erba, che non volare ore e ore come fanno altre specie di dimensioni maggiori.
Lo sviluppo di queste libellule si svolge sott'acqua. Le larve, che passano attra­verso numerosi stadi, si nutrono di ogni sorta di animaletti acquatici; le ninfe si arrampicano lungo lo stelo di una pianta e quivi attendono la metamorfosi finale con cui dall'involucro bruno prenderà il volo il bellissimo insetto.

 
Ovipara:
10-30 uova poste sulle
piante acquatiche

Sviluppo della larva:8-10 mesi, talvolta 14 mesi
Apertura alare: 8-12 cm

La femmina si immerge sott'acqua
per deporre le uova fino a 30 cm
di profondità

Tipo:
Artopodi
Classe:
Insetti
Ordine:
Odonati
Sottordine:

Famiglia:
Agrionidi
Genere e specie:

Enallagma cyathigerum
(libellula)

 
 
 

 

 

© Copyright 2003- - webrun.it